CRISIS MANAGEMENT


commenti-negativi

Come si gestiscono le situazioni di crisi sui social?

E’ un problema conosciuto e molto delicato da affrontare.

Più utenti seguono la tua pagina e più persone potranno interagire, la loro opinione diventa un’arma tagliente a tuo discapito.

Lamentele, proteste, diffamazioni, denunce di fatti accaduti, video, commenti possono diventare un’onda, difficile da gestire e sopratutto da fermare.

Quando accadono situazioni del genere, cosa fare?

Innanzitutto, cerca di capire chi è il “disturbatore” e perché lo fa.

Il “disturbatore” cerca attenzione, ignorandolo sarà portato a smettere. Spesso si copre dietro l’anonimato o falso nome/ nickname ed è opportunista. Prova a fare il suo gioco e la gente sarà portata a lasciarsi coinvolgere, facendosi trascinare nella mischia.

Cosa fare quindi? Qui si aprono diverse correnti di pensiero.

C’è chi semplicemente lascia sfogare l’onda anomala che si è generata senza fare assolutamente nulla. Aspettando che il tutto passi da solo, finché le persone non si saranno dimenticate dell’accaduto. E, credimi, succederà in tempi brevissimi. Siamo sommersi da talmente tante notizie e informazioni che le persone, come meccanismo di difesa inconscio, dimenticano molto velocemente le notizie più datate.

Altrimenti, ascolta e poi rispondi. Ma attenzione, raccogli tutte le lamentele, comprendile e da quelle lamentele parti per elaborare la risposta.
Chiedi scusa solo se è veramente necessario. Non farlo però se sei dalla parte della ragione. Perché altrimenti ci sarebbe l’abbattimento di ogni regola.

Ridici su, l’invidia è una brutta bestia. Se vi prendono di mira, non è per colpa volta, spesso è perché sono invidiosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *